ALL YOU NEED IS LOVE. JOHN LENNON ARTISTA, ATTORE, PERFORMER

Galleria Civica di Modena, Corso Canalgrande 103, Modena - 13 settembre 2013

AUDIOGUIDA

La Fondazione Bonotto partecipa alla prima mostra italiana che intende render conto degli esiti del multiforme talento di John Lennon. Naturalmente portato per il disegno, Lennon studiò (con risultati alterni) al prestigioso Liverpool College of Art e non abbandonò mai l’abitudine di fermare con rapidi schizzi idee, pensieri, fantasie. Di una vera e propria attività artistica, però, si può parlare soltanto a partire dall’incontro con Yoko Ono, con la quale realizzerà tra la fine degli anni Sessanta e i primi Settanta alcuni video – "Smile", "Rape", "Fly", "Up Your Legs" – tutti quanti presenti nella mostra modenese.
La Fondazione Bonotto presta per l'occasione il multiplo "Build Around It/Danger Box", 1968, opera realizzata insieme a Yoko Ono, e un poster, sempre del '68, dal titolo "Love is all you need" che ritrae un nudo della coppia Yoko Ono-John Lennon oltre a una ricca selezione di materiale documentario.
La mostra sarà aperta al pubblico fino a domenica 20 ottobre da mercoledì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00; il sabato, la domenica e i festivi dalle 10.30 alle 19.00. Lunedì e martedì chiuso.
L'ingresso è gratuito

NEWS

Bonotto: Premio Imprenditori della Cultura 2017

Bonotto: Premio Imprenditori della Cultura 2017

Premiati per la nuova concezione del fare impresa che coniuga arte e industria

Conversazioni di

Conversazioni di "Score" - Centro di Studi sulle Ricerche Verbo - Visive

3 Ottobre / 7 Novembre / 5 Dicembre 2017 - Polo Didattico di San Basilio, Venezia

Prix Littéraire Bernard Heidsieck - Centre Pompidou

Prix Littéraire Bernard Heidsieck - Centre Pompidou

6 Settembre - Centre Pompidou, Parigi

Andrea Costanzo Martini - Solo per Bonotto

Andrea Costanzo Martini - Solo per Bonotto

29 Luglio - Fondazione Bonotto. Piazzetta Julien Blaine

Cime et t+terre. Alberto Scodro & Paul De Vree

Cime et t+terre. Alberto Scodro & Paul De Vree

1-30 giugno 2017. Istituto Italiano di Cultura, Bruxelles

TOP