10 anni Fondazione Bonotto

29 luglio 2023, Venezia

AUDIOGUIDA

10 ANNI FONDAZIONE BONOTTO

Sabato 29 luglio 2023

Fondazione Bonotto, nata a Venezia nel giugno 2013 con la presenza di Yoko Ono, nel ruolo di madrina d’eccezione, festeggia i primi dieci anni di attività con una speciale serata di performances invitando alcuni degli artisti con cui ha collaborato nel corso dei primi anni di attività a un evento esclusivo ospitato da The Venice Venice Hotel

Apre la serata Julien Blaine. Poeta, artista visuale e sonoro, marsigliese di nascita e internazionale di spirito, sin dall’inizio della sua attività s’inserisce in un contesto di lotta e contestazione politica e sociale che lo porterà a sviluppare innovativi e fondamentali percorsi estetici. Grazie alla sua famosa passionale presenza scenica,le sue performance poetiche sono tra le più più influenti del XX secolo

A seguire: il duo di sperimentazione e ricerca musicale L’Impero della Luce, composto da Johann Merrich ed eeviac che vantano collaborazioni personali con importanti artisti: dal duo Andrigo&Aliprandi, al maestro di teatro delle ombre Beniko Tanaka, ai musicisti iosonouncane e Father Murphy. L’Impero della Luce propone un set musicale basato su “Calcite, Onyx, Hawaii, Tabacco”, il brano musicale realizzato modulando i campi magnetici registrati in Fondazione Bonotto

Chiude la serata la performance di Giovanni Fontana, il più importante e influente poeta sonoro contemporaneo, e Umberto Petrin, pianista jazz di livello internazionale, che offriranno un percorso appositamente sviluppato per la serata, tra Futurismo, Dada, Poesia Epigenetica e Poesia Digitale

Uno speciale omaggio è dedicato inoltre a Nam June Paik con la presentazione di tre storici video dell’artista coreano: “Global Groove” del 1974, “Suite 212” del 1977 e “Wrap Around the World” del 1988

Per l’occasione viene anche presentata la Embassy Fondazione Bonotto, composta da due suites arricchite da opere provenienti dalla Collezione Bonotto, che porta l’arte in luoghi inattesi e sorprendenti. Un’idea che si radica nella forte spinta rivoluzionaria dei movimenti rappresentati dalla Collezione Bonotto che hanno generato nel XX secolo nuove strutture formali e di fruizione dell’arte


Il programma della serata

18:00 - Accoglienza
18: 30 - Julien Blaine: "Je parle ? la machine typographique” e "8 debout & 8 couch"
19:00 - L’impero della Luce: “Calcite, Onyx, Hawaii, Tabacco”
20:00 - Giovani Fontana (Testi e voce) e Umberto Petrin (Pianoforte): “Jazz Poetry and so !”
20:30 - 22:30 - Cocktail dinatoire.
Led Wall (al piano nobile) Nam June Paik: "Global Groove", 1974 , "Suite 212", 1977

Photo credit: Alessandro Lana

News

Fondazione Bonotto partecipa alla Book Talk

Fondazione Bonotto partecipa alla Book Talk

ARTEFIERA Bologna - 4 Febbraio 2024

"La poesia ti guarda". Omaggio al Gruppo 70 (1963-2023)

1 Dicembre 2023 - 5 Maggio 2024 | Galleria d'Arte Moderna, Roma

Intersezioni di musica e arti visive in Italia nel secondo Novecento

Intersezioni di musica e arti visive in Italia nel secondo Novecento

24 Novembre 2023 | Fondazione Giorgio Cini, Venezia

Fluxus Fetish

Fluxus Fetish

2-3 Novembre 2023 | Archivio Conz, Berlino

La collezione Bonotto è un mondo Fluxus

La collezione Bonotto è un mondo Fluxus

Collezione da Tiffany, 20 ottobre 2023

Top