Corso internazionale in pratiche curatoriali di Venezia

Molvena, VI. 23-24 Giugno 2015

AUDIOGUIDA

Il 23 e il 24 giugno avrà luogo l’incontro tra gli studenti della prima edizione del corso internazionale per curatori e il direttore della Fondazione Bonotto, che si svilupperà in due momenti, uno la presentazione del movimento Fluxus e l’altro la visita alla sede della Fondazione che oltre a ospitare uno degli archivi più completi del famoso movimento nato negli anni sessanta, possiede anche un ampio numero di lavori dei maggiori esponenti di Fluxus realizzati nel corso degli anni specificatamente per gli spazi del loro stabilimento.

Il corso per curatori promosso dalla galleria AplusA e organizzato dalla School for Curatorial Studies dopo dieci anni di attività didattica indirizzata agli studenti italiani, quest’estate ha assunto una veste internazionale. Un corso che vede riuniti studenti provenienti da diverse parti del mondo, Brasile, Stati Uniti, Canada, Turchia, Filippine, Sud Africa accompagnato nel loro percorso da un corpo docenti altrettanto cosmopolita, Nicola Lees, inglese, è curatrice presso la prestigiosa fiera d’arte Freeze di Londra e della prossima Biennale Internazionale di Lubiana, Filippa Ramos, portoghese, è curatrice indipendente e collabora con il Manifesta journal.

Numerosi anche i professionisti italiani tra cui Patrizio Peterlini, direttore della Fondazione Bonotto e specialista del movimento Fluxus, di cui la Fondazione conserva uno degli archivi più completi e che rappresenta la tappa iniziale del percorso formativo degli studenti del corso. Gli studenti si devono infatti confrontare con il tema sempre attuale di quanto la politica e il contesto sociale possa influire sulla realizzazione di un’opera artistica e sulla possibilità che determinate opere possano avere un impatto o un effetto sulla società. Il movimento Fluxus con le sue azioni, performance e gli interventi artistici indirizzati a coinvolgere il vasto pubblico possono essere considerati i precursori di una ricerca poi sviluppata da numerosi artisti contemporanei.

E' a partire da tali premesse che il corso ha instaurato una collaborazione con la Fondazione Bonotto in modo da introdurre gli studenti alle attività e all'archivio del movimento Fluxus. La Fondazione Bonotto infatti, nasce per promuovere la propria Collezione che dai primi anni Settanta ha raccolto variegate testimonianze tra opere, documentazioni audio, video, manifesti, libri, riviste ed edizioni di artisti Fluxus e delle ricerche verbo-visuali internazionali sviluppatesi dalla fine degli anni Cinquanta costituendo uno dei più completi archivi di opere di poesia Concreta, Visiva e Sonora.

La visita in loco della Fondazione rappresenta un’ottima opportunità dove poter trovare non solo la documentazione originale del lavoro degli artisti Fluxus, ma anche di potersi accostare a un nuovo ragionamento tra arte, impresa e cultura contemporanea, i tre assi portanti su cui si è sviluppata la vita, l’attività e il successo dello stesso Luigi Bonotto, suo artefice e sostenitore. Gli spazi della Fondazione e dello stabilimento di tessuti sono un’unica struttura che costruisce un percorso straordinario, testimone di anni di rapporti e relazioni dirette con artisti di tutto il mondo, ma anche di un metodo operativo dialettico e soprattutto vivo che si sviluppa anche sotto forma di workshop, concerti Fluxus e di Poesia Concreta, Visiva e Sonora, spettacoli di cinema d'arte indipendente e cicli di proiezioni interne ed esterne di giovani film maker. Per gli studenti del corso l’incontro con la Fondazione Bonotto rappresenta un momento di grande impulso, il punto da cui partire per sviluppare il progetto curatoriale finale che verrà realizzato alla fine di settembre 2015 presso gli spazi della AplusA in collaborazione con i grafici Tankboys della casa editrice Automatic books.

THE SCHOOL FOR CURATORIAL STUDIES VENICE
è una scuola, nata a Venezia nel 2004 come progetto didattico - sperimentale dello spazio espositivo AplusA, che ha come scopo la diffusione dei saperi nell’ambito delle arti visive e l’introduzione alle professioni riguardanti l’arte contemporanea. Il corso è un progetto ambizioso e impegnativo ideato per dare una visione più articolata del complesso mondo dell’arte contemporanea. Gli studenti partecipanti, con il supporto logistico-organizzativo della scuola, hanno la possibilità di mettere in pratica le conoscenze acquisite ideando, organizzando e allestendo una mostra o un evento espositivo a completamento dell’esperienza di studio.
www.corsocuratori.com

NEWS

Nanni Balestrini - La Tempesta Perfetta

Nanni Balestrini - La Tempesta Perfetta

MACRO Roma - 3 febbraio - 17 aprile 2017

Omaggio a Arrigo Lora Totino

Omaggio a Arrigo Lora Totino

GAM Torino Sala Conferenze. Venerdì 13 gennaio 2017 ore 18.00

Fondazione Bonotto at III VIPAW

Fondazione Bonotto at III VIPAW

Palazzo Mora, Venezia. 10/17 Dicembre 2016<

GINO PELLEGRINI. GIOCANDO CON L'ARTE

GINO PELLEGRINI. GIOCANDO CON L'ARTE

Palazzo Fogazzaro, Schio. 7 dicembre 2016 - 26 febbraio 2017

La rivoluzione industriale

La rivoluzione industriale

I Dieci Comandamenti, Rai 3. Lunedì 14 novembre 2016

TOP